Crea sito

La grande macina.

In un documentario un orribile scimmione scende dall’albero, cattura una piccola antilope e se la porta sull’albero. Se l’è mangiata viva mentre la piccola urla e la madre impietrita non riesce a capire che fine ha fatto. È un comportamento appreso di una specie di scimmioni che non essendo nati carnivori, gestiscono maldestramente una caccia per la quale non sono dotati. Si può sperare che gli vada di traverso e venga abbandonato, ma può anche essere l’antecedente che porterà la specie in questione all’età della pietra. Non sarebbe la prima volta.

Se io ho un cuore, la brutalità della vita è inaccettabile. Questa rimane qualsiasi cosa possa fare per parte mia per non soggiacere alle sue regole. I viventi mangiano altri viventi.

Per quanto gli umani scalpitino per fare del turismo extraterrestre alla ricerca di antidoti alla noia, panorami da fotografare e forse gente da incontrare, quello che è certo è che scoveranno innumerevoli fucine di orrori generate dalla nuda combinatoria delle leggi naturali negli angoli di spazio più tranquilli mentre il resto è impegnato ad esplodere, a collidere e conservare momenti angolari, quantità di moto e di energia totale.

Non so a quale visione filosofica perverranno. Siddharta, che lo aveva capito, cercò una via di mezzo fra comportamento etico ed atarassia. Loro forse accuseranno alla lunga una stanchezza culturale che li porterà ad estinguersi come unica via di uscita dalla sottomissione alla inesorabile necessità delle cose.

Inferno, paradiso, sono proiezioni prive di senso. Quello che esiste non sarà mai abbastanza per essere nè l’uno nè l’altro, senza alcuna intelligenza, nè scopo.

Tags:

commenta (i dati non sono obbligatori)

*



Politica del biscotto

La piattaforma su cui è ospitato il sito manda dei biscotti che vengono salvati sul tuo pc. Alcuni di questi possono essere avvelenati e ti consiglio di non mangiarli.

Ok